NutriPost 9: INTEGRATORI DI CARBOIDRATI

L’argomento degli integratori è veramente vasto, quindi qui cercheremo di capire quali sono quelli più importanti e come orientarci. In letteratura esistono centinaia di studi scientifici che avvalorano o meno l’utilità degli integratori,  e se ascoltiamo farmacisti, personal trainers, o erboristi scopriremo varie scuole di pensiero. A mio avviso bisogna sempre valutare gli interessi e la preparazione di chi ci consiglia. Dobbiamo cercare sempre e comunque di usare il cervello e di essere informati consultando professionisti della nutrizione qualificati che non abbiano interessi commerciali nel consigliarci e/o che non vogliano solo fornirci false speranze e farci trascurare una buona attività fisica e una corretta alimentazione.

Prima di tutto dobbiamo capire che:

  • ogni integratore ha un livello di assunzione al di sotto del quale si produce carenza, al di sopra del quale si presenta surplus (eccesso);
  • ogni carenza verificata e comprovata dal medico deve prima provare ad essere corretta con l’alimentazione (a meno che non ci troviamo in presenza di patologie), poi con l’integrazione;
  • ogni eccesso provoca un danno perché produce un sovraccarico da eliminazione più o meno grave
  • ogni integrazione in assenza di stimolo o di carenza è inutile.

IN SOGGETTI SANI, SE SI SEGUE UN BUON METODO DI ALLENAMENTO E UNA CORRETTA ALIMENTAZIONE PERSONALIZZATA, OGNI INTEGRAZIONE E’ INUTILE. GLI UNICI CASI IN CUI L’INTEGRAZIONE E’ SICURAMENTE NECESSARIA SONO I BODY BUILDERS PROFESSIONISTI, GLI ATLETI IN PREPARAZIONE DI GARE DI ENDURANCE E I SOGGETTI VEGETARIANI O VEGANI.

CHIEDIAMOCI SEMPRE SE CI SERVE VERAMENTE UN INTEGRATORE O SE STIAMO SEMPLICEMENTE TRASCURANDO UN CORRETTO STILE DI VITA. UN INTEGRATORE NON E’ UNA SCORCIATOIA!

download (25)

 L’integrazione a base di carboidrati (barrette specifiche, bevande zuccherine, maltodestrine in gel…) è finalizzata ad aumentare le scorte di glicogeno in vista di una gara o a ripristinarle in seguito ad attività fisica. E’ necessaria solo in caso di sforzi prolungati per più di 90 minuti, corse di almeno 20 km o percorsi in bici di almeno 60 km. Per chi non pratica tali sforzi non è necessario assumere questi integratori nè prima, nè durante, nè dopo un allenamento. Anche qui, una giusta alimentazione di base e spuntini ad hoc alle ore giuste, sono più che sufficienti.

Aprile 29, 2016

Tag: