NutriPost 2: il Resveratrolo

Il resveratrolo è un composto polifenolico, con spiccate proprietà antiossidanti (combatte i radicali liberi), impedisce l’ossidazione del colesterolo cattivo LDL e da alcuni studi è stato incoronato come molecola antitumorale. Nel regno vegetale è presente nella buccia dell’uva e nel vino, in misura maggiore in quello rosso
Il contenuto di resveratrolo del vino dipende moltissimo anche dalle tecniche di coltura e di lavorazione dell’uva. Questa sostanza, prodotta naturalmente dalla pianta per le sue preziose attività antifungine, è ovviamente più abbondante nell’uva non trattata con fungicidi e pesticidi.

La cosa sicura è che questa molecola presenta veramente proprietà antiossidanti interessanti, ma affinché il resveratrolo possa avere effetto, deve avere una concentrazione nel sangue consigliata di almeno 10 mg/l.

Questo vuol dire che dovremmo bere circa 20 litri di vino rosso al giorno per avere una protezione pari a quella che si ha nelle ricerche che ci hanno fatto credere che un consumo normale di vino ad ogni pasto possa essere sufficiente.
Forse qualcuno voleva rilanciare il consumo di vino?

Inoltre pensiamo che l’alcol presente nel vino contiene molte calorie ed è una delle cause più frequenti di fallimento delle diete. Può inoltre procurare danni epatici, a lungo andare in chi non ha predisposizione, molto prima in chi ha familiarità e predisposizione alle malattie del fegato.

 

Marzo 20, 2016

Tag: