IO MANGIO SENZA OLIO! ERRORE!!!

Sul colesterolo esiste molta confusione, se ne parla spesso senza cognizione di causa, divulgando informazioni vecchie e dicerie. Oggi qui vorrei fare chiarezza sull’inutilità di consumare i nostri pasti, soprattutto se siamo a dieta e seguiamo una alimentazione corretta, senza OLIO EXTRA VERGINE DI OLIVA. Facciamo chiarezza.

Il colesterolo CI SERVE e anche tanto!

  • Interviene nella formazione e nella riparazione delle membrane cellulari.
  • È il precursore della vitamina D, degli ormoni steroidei e degli ormoni sessuali (come androgeni, testosterone, estrogeni e progesterone).
  • Fa parte dell’emoglobina.
  • È il precursore dei sali biliari.

Sappiamo tutti dell’esistenza di due tipi di colesterolo o meglio di due tipi di molecole che veicolano il colesterolo (che è sempre lo stesso) alle cellule:

  • Le LDL che distribuiscono il colesterolo alle cellule. E questa funzione è positiva, anche se parte del colesterolo LDL se presente in eccesso si deposita sulle pareti interne delle arterie formando le placche.
  • Le HDL che rimuovono l’eccesso di colesterolo dalla parete delle arterie e lo riportano al fegato.

Un errore comune è credere che tutto il colesterolo che vediamo nei risultati delle nostre analisi provenga dal cibo che mangiamo.

 

  • Essendo una molecola così importante per noi, non potevamo affidarci solo all’alimentazione soprattutto se pensiamo che durante la nostra evoluzione restavamo lunghi periodi senza mangiare o senza consumare carne, nutrendoci solo di frutti e radici. Quindi NOI STESSI PRODUCIAMO COLESTEROLO e la quota da noi prodotta, chiamata Colesterolo Endogeno, è la maggior parte del valore che leggiamo sulle analisi (80%). Il fegato, ma anche l’intestino, la pelle e i surreni sono gli organi più attivi.
  • Alla quota di colesterolo endogeno si affianca quella assunta con l’alimentazione, Colesterolo Esogeno ed è questa quota che sale quando la nostra alimentazione e/o il nostro stile di vita non sono corretti.
  • In presenza di patologie dismetaboliche ereditarie come diabete, ipertrigliceridemia, ipercolesterolemia, etc…gli accorgimenti sull’alimentazione purtroppo non sempre sono sufficienti, ma è ancor più necessario rientrare in una condizione di NORMOPESO e spesso affidarci a farmaci specifici.

Assunzione alimentare e sintesi endogena sono  fortemente legate tra loro da un meccanismo regolatorio a feed-back, per cui se si riduce al massimo l’assunzione di cibi contenenti colesterolo, il nostro corpo sintetizzerà più colesterolo endogeno.

COME? L’enzima focale nella sintesi del Colesterolo Endogeno è l’HMG CoA Reduttasi. Se non introduciamo la giusta quantità di colesterolo con l’alimentazione, sarà prodotta un quantità maggiore di questo enzima e la sua azione durerà molto di più del normale. CIOE’: produrremo troppo colesterolo!!

Durante una dieta ipocalorica, dove saranno già esclusi tutti quegli alimenti eccessivamente grassi e nutrizionalmente non utili, l’unica fonte PULITA da cui il nostro corpo prenderà la quota di Colesterolo Esogeno che gli serve, sarà L’OLIO EXTRA VERGINE DI OLIVA.

QUINDI SBAGLIATE QUANDO PENSATE CHE MANGIARE SENZA OLIO VI FACCIA BENE E/O VI FACCIA DIMAGRIRE BENE!

Dovete invece assumerne la quantità prescritta dal vostro nutrizionista tranquillamente.

Non dimentichiamo infine che i precursori del colesterolo sono i carboidrati e che l’HMG CoA Reduttasi viene attivata dall’insulina.

QUINDI, in assenza di specifiche patologie che ne aumentano i livelli, è inutile che vi preoccupiate del vostro colesterolo se continuate a essere in sovrappeso, se non avete una educazione alimentare e se non svolgete alcun tipo di attività fisica!

Maggio 9, 2016

Tag: