ANAEROBICO-AEROBICO o AEROBICO-ANAEROBICO? Dipende!

Nel caso in cui abbiamo intrapreso un programma di allenamento anaerobico (pesi in palestra, crossfit, scatti, etc…) al fine di aumentare la nostra massa muscolare, ma vogliamo comunque ridurre ulteriormente la nostra massa grassa e asciugarci il più possibile, se siamo soggetti ad un buon punto di allenamento, possiamo unire due tipi di attività: ANAEROBICO + AEROBICO (camminata veloce-corsetta).

LA COSA IMPORTANTE DA SAPERE IN QUESTO CASO E’ CHE :

-se vogliamo far “massa”: L’ATTIVITA’ ANAEROBICA ANDRA’ SVOLTA DOPO QUELLA AEROBICA.

-se vogliamo principalmente “definire” quindi ridurre il grasso sottocutaneo: L’ATTIVITA’ AEROBICA PUO’ SEGUIRE QUELLA ANAEROBICA

Vediamo perché:

Motivazione 1generalizzando posso affermare che l’utilizzo dell’adipe come substrato energetico è inversamente proporzionale alle scorte di glicogeno. Tanto più limitate saranno queste scorte e tanto maggiore sarà il consumo di acidi grassi, cioè ci dimagriremo di più. L’allenamento con i pesi diminuisce  le riserve di glicogeno muscolare (anche i muscoli possono dimagrire e ben venga!), quindi se lo svolgiamo prima di quello aerobico, otteniamo un’ossidazione lipidica maggiore.

Motivazione 2L’attività aerobica prolungata diminuisce i livelli di GH (ormone della crescita responsabile della crescita anche della crescita muscolare). Infatti, se protratta per un certo periodo (oltre i 40-50 minuti) l’attività cardiovascolare promuove l’utilizzo dei lipidi come combustibile aumentando i livelli plasmatici di acidi grassi liberi.  Un elevato livello di acidi grassi liberi nel sangue attenua la secrezione di GH. Questa evenienza è preziosa per chi vuole solo dimagrire (cioè perdere massa grassa), ma dannosa per chi sta cercando di aumentare la sua massa muscolare, in questo caso 25-30 minuti di aerobicità dopo l’allenamento in palestra andranno più che bene.

Motivazione numero 3Gli esercizi a forte impegno neuromuscolare (pesi)  vanno effettuati all’inizio della seduta, in condizioni di “freschezza  atletica”. Basterà infatti un breve riscaldamento cardio di 10-15 minuti.

QUINDI  ABBIAMO VISTO PIU’ VOLTE CHE L’ATTIVITA’ FISICA NON E’ TUTTA UGUALE, BISOGNA PRIMA DI TUTTO SCEGLIERLA:

  • IN FUNZIONE DELLO SCOPO CHE VOGLIAMO PERSEGUIRE (dimagrire soltanto, dimagrire aumentando la nostra massa muscolare, aumentare solo la massa muscolare).
  • IN FUNZIONE DEL NOSTRO LIVELLO DI ALLENAMENTO
  • IN FUNZIONE DEL NOSTRO PESO CORPOREO
  • IN FUNZIONE DEL TEMPO A DISPOSIZIONE e del momento della giornata in cui possiamo (mattino, pomeriggio, sera)
  • IN FUNZIONE POI DELLA NOSTRA ETA’, SESSO, etc…

Ricordiamoci poi che l’attività fisica SI EVOLVE CON NOI, quindi potrà e dovrà cambiare e diventare più intensa mano mano che il nostro corpo diventerà sempre più allenato.

Maggio 12, 2016

Tag: